Lo standard dei jack

 

 

 

43

Un Pò di Storia..........

La sua denominazione pone le sue radici nel nome del reverendo John “Jack” Russell (1795-1883), il quale nutriva particolare attenzione verso la religione, la caccia alla volpe e i cani da caccia.

1Quest’uomo possedeva dei “fox terrier” ,che ai tempi non rispecchiavano le caratteristiche odierne, infatti risultavano dei semplici terrier, senza particolari caratteristiche peculiari. Il reverendo così decise di creare un cane che rispondesse attivamente e caratterialmente al suo immaginario. 

Tendenzialmente John non aveva in mente una forma estetica ben delineata, infatti, da buon cacciatore, la sua priorità era la funzionalità, l’agilità e l’efficienza del cane. 

Ad oggi spesso si parla di strane leggende riguardanti i jack Russell, si pensa forse siano stati generati da incroci diversi e modificati nel tempo. Da fonti attendibili però, si riconosce che con ogni probabilità che l’origine del jack Russell sia legata alla moda del tempo dei bull-dog, per questo attualmente conosciamo la razza terrier di tipo bull. Il bulldog, per i britannici, era un vero segno di tenacia e coraggio e ogni razza che presentasse queste caratteristiche veniva ricondotta sempre a quest’ultimo.

Curiosità...

Il nomignolo di John Russell, uno dei membri fondatori del Kennel Club (1873), era “Jack”. Il club di cui faceva parte salvaguarda la cura e l’adeguato addestramento dei cani. Il desiderio del reverendo era quello di creare una nuova razza che compiacesse a tutti i cacciatori inglese e non solo. Nessuno è a conoscenza di ciò che l’uomo utilizzo per generare questo animale ma, è ben noto, che i suoi Jack Russell fossero discendenti dallo storico Trump, quindi erano a gamba corta. 

Le prime caratteristiche che il reverendo aveva pensato per i suoi cani erano la scarsa altezza, per poter accedere alle tane, l’agilità e la flessibilità, per raggiungere le prede e muoversi nel bosco.Con il tempo nacque un tipo più alto e slanciato con un corpo più spigoloso. Questa razza fu chiamata parson jack Russell terrier. 

Per la creazione del parson si pensa sia intervenuto il beagle e verso gli anni Sessanta si fosse messo in mezzo anche il border terrier e il lakeland terrier.

Sia il tipo originale che il parson si presentarono tre qualità chiare e definite, infatti accarezzando l’animale si poteva sentire il pelo raso, duro e folto. Il Parson jack Russell è riconosciuto da tempo dall’FCI, mentre il jack russell solo nel 2000 ha ricevuto notorietà.  

Miti da sfatare....

- Il Jack Russell è sempre a gamba corta... Il Jack gamba LUNGA non esiste!! E’ un altra razza che si chiama Parson Russell Terrier, mentre i Jack Russell Terrier son tutti a gamba corta.

-  I Jack Russell Toy non esistono! La parola “Toy” in inglese significa giocattolo e in ambiente cinofilo sta a indicare un cane molto piccolo...ma il Jack Russell è un cane piccolo già di suo! Quello che vi viene spacciato per TOY è in realtà un Jack Russell normale, poichè nello standard del Jack Russell Terrier, il peso massimo è 6 chili. Un cagnolino che da adulto sarà 5/6 chili, non è un TOY, ma semplicemente un Jack Russell terrier normale, in pieno standard.

2- I soggetti che invece che vengono spacciati per Jack Russell ma sono alti sui 40 cm, sono o Parson Russell o cani senza pedigree che assomigliano ai Jack Russell ma sono incroci, oppure Jack Russell  con pedigree LIR, che magari avevano un bisnonno altissimo ma nessuno lo sa (nel lir non si conoscono molte generazioni indietro). Quindi si ritorna al fatto che il Jack toy NON ESISTE, è un’invenzione di qualcuno per vendere con più facilità i propri cani, che sono Jack Russell normali.

 

Quindi…..

Diffidate di chi vuol vendere Jack Russell TOY o senza Pedigree magari ad alto costo, perchè è una fregatura e spesso vanno ad alimentare il mercato dei cuccioli dall’Est Europa. Rivolgetevi ad allevatori seri o a veri appassionati, che vi garantiscano un cagnolino in linea con lo standard di razza del Jack Russell Terrier.

Scaricate lo standard del Jack Russell Terrier qui in allegato e se volete saperne di più potrete trovare il libro della collana jrtItalia Bomore/Larus completo di informazioni e curiosità relativa a questo piccolo grande amico !

imagesLo Standard del Jack Russell Terrier