Le guardie ecozoofile

 

 

La Vigilanza Ecozoofila JRT/ENDAS

7Scegliere di avvalersi dell'opera di volontariato rappresenta una attività da sostenere tutti i giorni perché in grado di moltiplicare le risorse a sua disposizione e di tradurle in atti e presenze concrete ed efficaci. Attraverso la proposizione di nuovi modelli sociali basati sulla solidarietà,la creatività,la responsabilità personale e collettiva l'associazione ha in sé una forte spinta per superare le crisi economiche incoraggiando comportamenti favorevoli alla costruzione di una democrazia partecipata e alla crescita del paese. Jack Russell Terrier Italia ® ENDAS ha un ruolo fondamentale nei servizi forniti dal "terzo settore", a differenza infatti del personale remunerato i volontari pur non essendo professionisti acquisiscono la necessità di maturare una professionalità che gli consenta di affrontare al meglio al meglio le complesse situazioni 6 nella quale prestano il loro servizio e nel caso dell'Associazione Jack Russell Terrier Italia ® ENDAS l'acquisizione delle conoscenze e delle competenze è un presupposto irrinunciabile. L’Associazione Jack Russell Terrier Italia ® ENDAS si colloca in una posizione di intermediari fra i bisogni che richiedono i settori a cui si rivolgono e i professionisti,inoltre i minori vincoli a cui sono sottoposti,li pongono in una situazione privilegiata a cogliere i bisogni stessi e ad adottare soluzioni innovative.

 

 

Cosa offriamo alle Amministrazioni pubbliche:

Personale volontario formato e aggiornato da seminari annuali e che annovera veri e propri professionisti: agronomi, geologi, legali, esperti nella sicurezza ecc. Il servizio viene svolto normalmente in pattuglia con autoveicolo di servizio da personale 5 con pettorina identificativa se non decretato o personale in uniforme se decretato. Comunicazioni e rapporti di servizio dettagliati unitamente alla cartografia satellitare delle aree interessate alle segnalazioni attraverso Pec o semplice mail agli indirizzi dell'Amministrazione o Ente da voi forniti. Nelle zone già interessate dal nuovo servizio cloud JRT ENDAS riceverete un1 codice password per accedere a tutta la documentazione prodotta dal nostro ufficio servizi durante tutto il periodo di nostra collaborazione. Servizi di Tutela e vigilanza ambientale e zoofila. Servizi di monitoraggio ambientale delle aree pubbliche e private. Accertamento del rispetto delle ordinanze e dei regolamenti in vigore nel territorio relativamente alla tutela dell'ambiente,del benessere degli animali e dei beni artistici e architettonici anche con eventuale integrazione di Decreto Sindacale delle qualifiche ambientali e zoofile come previsto dal regolamento di Pubblica Sicurezza.Interventi di Protezione Civile (ove presente un nucleo specializzato) o a mezzo delle nostre pattuglie ambientali che sono pronte a svolgere servizi di supporto alle autorità territoriali per piccoli interventi o coadiuvazione nelle emergenze. Rappresentanze, seminari e corsi di educazione ambientali anche presso unità scolastiche. Servizi di educazione civica ambientale e zoofila anche per mezzo di appositi uffici messi a disposizione dalle Amministrazioni Pubbliche diretti alla formazione e integrazione della cittadinanza non comunitaria. Creazione e gestione UDA (Ufficio Diritti degli Animali) presso le amministrazioni.

4Organizzazione di corsi in collaborazione con il servizio veterinario ASL per il rilascio dei patentini per i cani. Affidarsi alla professionalità della nostra organizzazione di volontariato presente nel territorio acquisendo competenza ed esperienza sia delle tipologie delle problematiche territoriali sociali e ambientali significa fare la migliore scelta per dare una nuova immagine alla propria amministrazione e nei confronti della cittadinanza trovando una soluzione adeguata per implementare una presenza visibile di monitoraggio,segnalazione ed eventuale repressione numerose problematiche legate la rispetto dei regolamenti comunali ambientali e in materia di zoofila.

 

NOMINA AD ISPETTORE AMBIENTALE COMUNALE

Con Decreto monocratico il Sindaco può abilitare all’accertamento delle violazioni di norme nazionali in materia ambientale regolamenti ed ordinanze comunali altre figure anche volontarie nei casi e con i limiti di legge, nello specifico la denominazione è quella di Ispettore Ambientale Volontario Comunale e si identifica, nella figura del volontario, che svolge attività informative ed educative ai cittadini sulle modalità e sul corretto conferimento dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata. 3Svolge opera di prevenzione nei confronti di quegli utenti che, con comportamenti irrispettosi del vivere civile, arrecano danno all’ambiente, all’immagine e al decoro della città. Svolge le funzioni di vigilanza, di controllo e di segnalazione circa il rispetto dei regolamenti comunali e delle ordinanze sindacali relative al deposito, gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti al fine di concorrere alla difesa del suolo, del paesaggio ed alla tutela dell’ambiente e degli animali. Il servizio di vigilanza è esteso esclusivamente all’intero territorio comunale e devono essere svolte in sintonia con l'attività del Corpo di polizia Municipale.2La figura apicale del Corpo di P.M. esercita il controllo sul rispetto delle procedure in materia di Sanzioni Amministrative di cui alla legge 689 /81. In questo caso la nomina avverrà su personale appartenente già ad una associazione ambientalista organizzata nei confronti di personale già in possesso dei requisiti in quanto già in possesso di decreto di nomina prefettizio (189/2004 e 352 del 1993)

Cosa chiediamo all'Amministrazione

1. Numeri di recapito,indirizzi mail e Pec dell'Amministrazione Comunale o Ente in particolare degli uffici di : Polizia locale,Ufficio Tecnico,Ufficio Ambiente Ecologia.


2. Approvazione in sede di consiglio comunale nel caso non fosse stato adottato di regolamento per la tutela del benessere degli animali e la loro convivenza con i cittadini (stilato dall' ANCI ).


3. Eventuale nomina aggiuntiva o integrativa Sindacale a guardie Ambientali e zoofile comunali come previsto dal regolamento di Pubblica Sicurezza.


4. Convenzione Biennale con l’amministrazione con un periodo iniziale di prova non inferiore a mesi 3.